Misilmeri News - Pubblicità: Arte Orafa

Misilmeri News - Notiziario Online di Misilmeri e dintorni                                                                                            Cerca:


Misilmeri News - Notizie Misilmeri

Home Page

Cronaca

Politica

Sport

Cultura

Chiesa

Misilmeri News - Prima Pagina

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Rubriche

Misilmeri News

Redazione

Invia una segnalazione

Foto News

Link


Misilmeri News - Pubblicità: Pubblicità Misilmeri News

Sport

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

27/08/2011

Amarcord - Quando la pedata diventa storia

Serie A: Novara-Palermo



Misilmeri News - Serie A: Novara-Palermo

La prima giornata di Campionato, quest´anno, come è noto, prevede in Serie A, NOVARA - PALERMO.
Una sfida inedita, ma solo per i più giovani.
A cavallo degli anni 60/70, vista la contemporanea presenza delle due squadre in Serie B, molte sfide videro di fronte i siciliani e i piemontesi.


L’ultima sfida in Piemonte
Novara e Palermo, non si incontrano in Piemonte dal 6 febbraio 1977. Quella volta fini con un pareggio 1-1. I giornali del tempo parlano di una brutta partita, con due gol nel primo tempo. Dopo il vantaggio di Giavardi al 9’, il Palermo pareggia con Osellame al 30’. Nel secondo tempo è Cattaneo ad impensierire la difesa rosanero al 72’, al 75’ e all’87’.
La formazione rosanero di quel giorno era: Trapani, Vullo, Citterio. Larini, Vianello, Cerantola, Osellame, Brignani, Favalli (all’80 Parassinotto), Majo, Magistrelli
Antonio Trapani, portiere palermitano, fu il migliore in campo.
Dopo quella partita il Novara con14 punti si trovava a 2 punti dalla Spal ultima in classifica. Il Palermo a 16 punti, era una squadra in affanno e priva di un giuoco apprezzabile.


L’ultima vittoria del Palermo
L´ultima vittoria rosanero a Novara, risale al 18 gennaio 1959 fini 1-0.
Il Novara con 21 punti era in seconda posizione dietro al Lecco. Il Palermo che ne aveva 18 e con quella vittoria si avvicinò alle posizione di testa.
Dopo quella vittoria, iniziò per il Palermo un ciclo di partite esaltanti che gli permisero, a fine anno, di approdare in serie A insieme all’Atalanta.
Quel giorno il Palermo schierava la seguente formazione: Pontel, Benedetti, Sereni, Coco, Latini, Malavasi, Vernazza, Vernazza, Biagini, Parli, Azzali, Marchetto.
La rete del Palermo è stata realizzata da Vernazza al 70´ su calcio di rigore.




I PRECEDENTI A NOVARA

Stagione serie data
1930-1931
Serie B 10-05-1931 Novara - Palermo 2-1
1931-1932
Serie B 01-11-1931 Novara - Palermo 2-5
1937-1938
Serie B 19-12-1937 Novara - Palermo 3-2
1942-1943
Coppa Italia 20-09-1942 Novara - Palermo 1-1

1948-1949
Serie A 07-11-1948 Novara - Palermo 1-0

1949-1950
Serie A 28-05-1950 Novara - Palermo 2-1

1950-1951
Serie A 25-02-1951 Novara - Palermo 3-0

1951-1952
Serie A 28-10-1951 Novara - Palermo 1-1

1952-1953
Serie A 19-04-1953 Novara - Palermo 3-4

1953-1954
Serie A 06-12-1953 Novara - Palermo 3-0

1957-1958
Serie B 06-04-1958 Novara - Palermo 5-2
1958-1959
Serie B 18-01-1959 Novara - Palermo 0-1
1960-1961
Serie B 19-02-1961 Novara - Palermo 2-0
1965-1966
Serie B 01-05-1966 Novara - Palermo 0-0
1966-1967
Serie B 08-01-1967 Novara - Palermo 1-0
1967-1968
Serie B 05-11-1967 Novara - Palermo 0-0
1970-1971
Serie B 09-05-1971 Novara - Palermo 1-1
1971-1972
Serie B 28-05-1972 Novara - Palermo 2-0
1973-1974
Serie B 14-10-1973 Novara - Palermo 1-1
1974-1975
Serie B 05-01-1975 Novara - Palermo 0-0
1975-1976
Serie B 26-10-1975 Novara - Palermo 1-0
1976-1977
Serie B 06-02-1977 Novara - Palermo 1-1
2011-2012
Serie A 28-08-2011



Pillole di storia
(tratto dal sito www.novaracalcio.com)

Nel dicembre del 1908 nasce la F.A.S, Football Association Studenti, che diventerà il primo nucleo del Novara Calcio.Gli otto giovani studenti del Liceo Carlo Alberto, di età compresa fra i 15-16 anni, hanno nomi che diventeranno di spicco nella storia del calcio, non solo novarese.
Fra questi possiamo ricordare l´Ingegnere Gianni Canestrini e l´Avvocato Piero Omodei Zorini. A Novara in quei tempi erano presenti altre piccole realtà calcistiche come la Voluntas, la Pro Scalon, la Ginnastica e Scherma, la Forza & Speranza, il Collegio Gallarini e molte altre rappresentative studentesche. Nel novembre del 1912 i migliori giocatori di queste squadre saranno chiamati a formare il Novara Calcio, che farà il suo primo debutto nel campionato italiano. Era precisamente il 3 novembre 1912 quando il Novara esordì con una serie di partite che furono disputate sul campo di via Lombroso, donato dall´allora presidente Guido Beldì.

La prima partita venne disputata contro una squadra già allora blasonata come il Torino, che vinse per 2-1, e la prima rete novarese venne siglata da Mario Meneghetti, bandiera ancora indiscussa.
La squadra ufficiale del Novara, maglia azzurra con scudetto crociato e pantaloni bianchi, ha ormai conquistato il pubblico che accorre sempre più numeroso allo stadio.
In quegli anni il Novara formava insieme alla Pro Vercelli, al Casale e all´Alessandria il "quadrilatero piemontese". La nostra squadra disputò ben otto campionati nella massima serie tra il 1948 e il 1956, proprio negli anni in cui il calcio divenne di massimo interesse, riuscendo a fare bene con le poche forze a disposizione, viste anche le difficoltà sempre maggiori che andava ad affrontare a causa dell´indiscusso potere di altre società più blasonate. Inoltre le enormi difficoltà economiche, furono la causa delle cessioni dei pezzi pregiati di quei tempi, e si dovette puntare su prestiti poco onerosi.
Nonostante tutto alcune salvezze furono conquistate a pieno merito. Va quindi ricordato il fantastico ottavo posto raggiunto nel 1952, che confermava il Novara la migliore fra le cosiddette "provinciali".

Per questi anni di permanenza nella massima serie, il Novara deve ringraziare in particolare l´indiscusso "Silvio Piola" che con i suoi innumerevoli gol (che a fine carriera saranno più di 300), ha apportato un ottimo contributo alla causa novarese. Nel 1956 arriva la retrocessione in serie "B" e cinque anni dopo un´altra retrocessione, che fa scivolare il Novara in serie "C" a causa di illeciti non ancora ben chiariti.
Ancora qualche bel campionato in serie "B" ma poi nel 1977 il Novara incappò nella storica retrocessione in serie "C" e nel 1981 in "C2", che diede inizio ad un lungo calvario durato vent´anni. Nel 95-´96 il Novara Calcio ritorna in serie C1, ma la gioia per questo risultato non era ancora stata assaporata che l´anno successivo i biancoazzurri dovettero nuovamente fare i conti con la retrocessione.

Passano altri anni di totale ombra fino alla storia più recente dove il tanto sognato ritorno in C1 prima viene sfiorato nel 1995 contro il Saronno e successivamente nel campionato 2001/2002 contro la Pro Patria. La stagione 2002/2003 ha regalato emozioni incredibili non solo alla squadra allenata da Luciano Foschi e ai tifosi bianco-azzurri, ma anche all´intera città che ha festeggiato a fine campionato la promozione in serie C1.
Nel campionato 2003/2004 il Novara si classifica al 13° posto, la stagione successiva 2004/2005 arriva 15° e disputa i play-out contro il Como guadagnandosi la permanenza in C1.
Negli anni successivi consolida la permanenza in Serie C1, poi Lega Pro Prima Divisione sino ad arrivare alla storica promozione nel campionato 2009/2010 dove, con una cavalcata spettacolare raggiunge dopo 33 anni la Serie B.


Valentino Sucato




Commenti



Aggiungi il tuo commento


28/08/2011 19.50.45

Giovanna Purpura

naturalmente da novarese non posso che dire forza novaraaaaaaaaaaaaaaaa...................... da come ho letto il palermo le ha sempre prese dal novara....



27/08/2011 19.46.14

GIUSEPPE BONANNO

forza palermo ultras curva nord




 
Misilmeri News - Pubblicità: Arte Orafa di Gianfranco Raccuglia

Misilmeri News - Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità
Misilmeri News - Notiziario OnLine di Misilmeri e dintorni © 2008-2014
Testata in attesa di Registrazione
Direttore Editoriale Gian Piero Corso
Capo Redattore Sebastiano Corso
Powered by Fp-Web di Fabio Pellerito

Redazione    Invia una segnalazione    Privacy    Avviso ai giornalisti    Pubblicità    Rss