Rimossi circa 1.000 PFU da Legambiente ed EcoTyre nell’ambito di Puliamo il Mondo 2020

Pubblicato da Redazione il

I Comuni di Misilmeri, Borgetto e Marineo, in provincia di Palermo, rispettivamente con più di 600 PFU, 200 PFU e 150 PFU, sono stati protagonisti nei giorni scorsi di interventi straordinari con il coinvolgimento di volontari e società civile nel pieno rispetto delle regole anti Covid19, per liberare i territori siciliani dai PFU lasciati in natura: la sigla sta per Pneumatici Fuori Uso, rifiuti speciali il cui abbandono nell’ambiente costituisce una questione annosa e di complessa risoluzione, sia in termini economici che operativi e logistici.

Il tutto svolto nell’ambito di Puliamo il Mondo, l’edizione italiana del più grande appuntamento di volontariato ambientale del globo (Clean up the World) organizzato da Legambiente in collaborazione con EcoTyre, il Consorzio specializzato nell’avvio al corretto recupero dei PFU.

I PFU raccolti, senza alcun costo per l’Amministrazione Comunale, sono stati caricati su un mezzo di EcoTyre per essere condotti all’impianto di trattamento e avviati al corretto recupero.

I PFU rappresentano una vera e propria risorsa perché possono essere recuperati al 100%: grazie al progetto di EcoTyre “Da Gomma a Gomma” è ora possibile riutilizzare il granulo da PFU per la produzione di nuovi pneumatici e altri materiali in gomma. Il prossimo obiettivo del Consorzio è aumentare le percentuali di utilizzo del granulo all’interno di pneumatici. La corretta gestione dei PFU è dunque parte fondamentale dell’economia circolare del nostro Paese.

La collaborazione con Puliamo il Mondo ricade all’interno di PFU Zero, il progetto patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che ha l’obiettivo di creare e avere a disposizione una mappatura di depositi abbandonati di PFU segnalati da enti locali, associazioni e cittadini. Le raccolte straordinarie eseguite da EcoTyre sono svolte in modalità totalmente gratuita e senza alcun costo per le Amministrazioni locali. È possibile segnalare un deposito abbandonato di PFU, collegandosi al sito internet dedicato (www.pfuzero.ecotyre.it): EcoTyre valuta ogni segnalazione, coordinandosi con gli enti locali per gli interventi di raccolta.

Confermiamo anche per il 2020 – commenta Enrico Ambrogio, Presidente di EcoTyre – la partnership con Legambiente e il nostro sostegno a Puliamo il Mondo. In questi nove anni di collaborazione, abbiamo raccolto oltre 190 mila kg di PFU in più di 85 interventi, alcuni posizionati in luoghi difficili da raggiungere, pensiamo alla dorsale carsica profonda più di 100 metri o a sentieri in cui sono stati utilizzati gli asini perché il passaggio di qualsiasi mezzo di trasporto era impossibile. Crediamo molto in queste iniziative perché rispettiamo il nostro Pianeta e perché ci permettono di incontrare tante persone, volontari, cittadini, bambini, con cui dialogare e spiegare loro vis-à-vis quanto possiamo fare per l’ambiente rispettando la filiera di recupero dei PFU. Non smetteremo mai di ribadirlo: i PFU possono essere gestiti in modo sostenibile attraverso il lavoro di consorzi come il nostro che garantiscono il ritiro gratuito a gommisti e officine che si occupano del cambio gomme; quindi non esiste nessun motivo di abbandonarli nell’ambiente”.

È il terzo anno che il Comune di Misilmeri partecipa a Puliamo il Mondo; – si sottolinea dall’Ufficio Tecnico Area 5 Lavori pubblici e manutenzioni del Comune di Misilmeri l’iniziativa è stata fortemente voluta per tre ragioni: ambientale in quanto le aree pubbliche e i marciapiedi sono stati ripuliti raccogliendo gli pneumatici presenti sul territorio; sociale perché l’iniziativa ha mobilitato e tenuto uniti tutti i cittadini locali, in particolar modo i più giovani; infine economica dato che la raccolta dei PFU è stata a costo zero, quindi con un risparmio per l’Amministrazione pubblica. A Puliamo il Mondo ha preso parte oltreché il personale amministrativo ed operativo del suddetto Ufficio Tecnico e del Co.In.R.E.S.-A.T.O. PA4 anche Amministratori Locali, cittadini volontari e 55 alunni e 5 docenti della Scuola Secondaria di I° grado Cosmo Guastella. È inoltre importante evidenziare – si sottolinea dal Comune – che il quantitativo dei PFU raccolti ha contribuito ad incrementare ulteriormente la percentuale di Raccolta Differenziata raggiunta dal Comune di Misilmeri che in atto supera mensilmente l’80% e la sensibilizzazione dei cittadini nei riguardi dei problemi legati all’ambiente. Un’iniziativa, questa, che ha fatto bene a tutto il Paese e non mancheremo di parteciparvi nuovamente. Un ringraziamento speciale va fatta al Dott. Gaspare Fabrizio Cangialosi dipendente dell’A.T.O. PA4 in servizio presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Misilmeri che ha voluto fortemente riproporre tale evento anche quest’anno e che riproporrà anche negli anni a venire”.

Categorie: Varie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *